Visite mediche idoneità sanitaria

La tutela della salute e della sicurezza sul lavoro rappresenta un’assoluta priorità per l’Italia che, con l’approvazione definitiva, nel luglio 2009, del D.lgs. 81 del 3 agosto 2009, ha completato il disegno di riforma  equiparando l’Italia agli standard normativi internazionali ed europei.

In tal modo, il nostro Paese si è dotato di una legislazione moderna e uniforme sul territorio nazionale, elemento essenziale per perseguire l’obiettivo posto dall’Unione Europea di ridurre  gli infortuni sul lavoro. Tale obiettivo, pur essendo ambizioso, assume una grande importanza, non solo per i costi sociali che il fenomeno infortunistico produce  ma principalmente per la sua dimensione sociale ed umana, in quanto tali costi costituiscono il riflesso materiale di beni inestimabili quali la vita e la salute dei lavoratori.

La strategia di prevenzione promossa dal legislatore  privilegia, nel rinnovato contesto normativo, non più un approccio sanzionatorio e repressivo, ma l’adozione di misure condivise tra Amministrazioni e parti sociali, volte a promuovere la prevenzione e la sicurezza sul lavoro attraverso la formazione e l’informazione, la qualificazione delle imprese e la semplificazione degli adempimenti burocratici. L’efficacia del sistema di prevenzione, infatti, passa inevitabilmente per un’effettiva collaborazione tra lavoratori e aziende, in un contesto di competenze precisamente definite dalle Amministrazioni pubbliche.

Perchè il sistema funzioni è fondamentale che lavoratori e datori di lavoro siano a conoscenza e rispettino i loro diritti e doveri, in un ciclo continuo: i lavoratori devono essere consapevoli di avere il diritto irrinunciabile ad un luogo di lavoro rispettoso delle norme, ma anche il dovere di partecipare attivamente alla formazione, di utilizzare i dispositivi di sicurezza e di seguire tutte le norme dettate dal datore di lavoro. Il lavoratore ha, poi, il dovere di segnalare al datore di lavoro, specie tramite il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza, eventuali carenze del sistema o miglioramenti apportabili ad esso. Il datore di lavoro ha il dovere di considerare la salute e la sicurezza del lavoratore importante quanto la produzione, di valutare il rischio e prevenirlo con soggetti e strutture di supporto: Medico Competente e Servizio di Prevenzione e Protezione. Deve, conseguentemente alle attività di valutazione dei rischi da lavoro, attuare le misure di prevenzione degli infortuni previste dalla Legge, senza eccezioni o ritardi.

 

In questo contesto la nostra struttura, staff medico e attrezzature, può essere di supporto alle aziende per ottimizzare costi e tempi di attuazione di tali adempimenti.

In collaborazione con le aziende, minimizzando tempi e distrazioni lavorative, siamo in grado di offrire un’ offerta completa a costi competitivi :

 

  • Redazione di DVR
  • Visite mediche di idoneità e rilascio idoneità sanitaria
  • Esami clinici e strumentali
  • Corsi di formazione ed informazione per i lavoratori